Time management

Time management: spendiamo due parole

Time management, detta all’inglese per fare i fighetti, o gestione del tempo è una delle attività più complesse per ogni singola persona. Non stiamo a differenziare che una persona sia un libero professionista o meno, certo, questo discorso vale più per un libero professionista. Ma anche un semplice dipendente potrebbe trarne beneficio per poter tornare prima da lavoro magari.

Time management: ecco come potremmo farlo nel modo giusto

Tutti noi, italiani e non, con le nuove tecnologie e con i ritmi che ci sono oggi giorno viviamo delle vite molto frenetiche. Ricche di impegni, ma alla fine della giornata spesso ci sentiamo andare allo sbaraglio, perché magari durante la giornata stiamo facendo le cose ma senza un senso. E la cosa divertente è che spesso, arrivati a fine giornata ci rendiamo conto che se avessimo fatto le cose diversamente sarebbe stato meglio.

Il time management richiede una cosa difficile da fare, soprattutto per noi italiani. Stiamo parlando infatti di fare una programmazione della giornata. Facendo un minimo di programmazione, che attenzione non va per forza seguita ma va tenuta per lo meno come riferimento, allora potrebbe già essere un passo in avanti per tutti noi, almeno abbiamo delle linee guida che possiamo seguire senza alcun problema.

Un’altra cosa che potremmo fare è iniziare ad usare il calendario del nostro smartphone, o anche meglio quello di Google per poter tenere tutto sincronizzato e soprattutto ragazzi, tutto sotto controllo. Avere un quadro generico di cosa bisogna fare e di cosa tenere in considerazione a lungo andare è davvero molto importante!

Ecco come il time management gestisce gli imprevisti!

Allora, tutti sappiamo che il tempo è la risorsa più preziosa che ha un essere umano. Il tempo ha un valore inestimabile, perché è l’unica ricorsa che nessuno ci può fare, al massimo ci può essere sottratto, soprattutto per quelle persone che magari fanno un lavoro dove occupa la maggior parte della giornata. Quindi, come possiamo gestire al meglio gli imprevisti, che può sia essere un impegno molto importante che una semplice telefonata.

Dai un occhio a questo post! Potrebbe interessarti!

Spesso gli imprevisti ci richiedono di fare delle cose in maniera immediata, quando in realtà magari non la riteniamo nemmeno tanto importante. Cosa rispondere quindi a queste persone? La risposta che avremmo dato, nel caso di una persona impulsiva (e che davo anche io tempo fa) sarebbe stata la classica “adesso non ho tempo”. Leggete bene questa risposta, poi leggete anche questa “adesso non è fra le mie priorità”. Il senso della frase cambia completamente, la risposta è migliore e soprattutto l’altra persona si rende conto che se fosse davvero urgente magari potrebbe trovare lui un’alternativa.

Come programmare una normale giornata

Al giorno d’oggi ci sono davvero tantissimi metodi per poter programmare una giornata normale, o comunque una giornata lavorativa. Prima di tutto possiamo usare la tecnica più semplice, ma anche quella forse che ci permette di tenere meglio sotto controllo il tutto. Ovvero quello di mettere nero su bianco, facendo in questo modo infatti abbiamo anche la possibilità di ricordarci più le cose. Come agenda, vi consiglio una Quo Vadis settimanale. Sono davvero fatte bene e hanno degli spazi laterali dove andare a segnare le cose più importanti, magari quelle che abbiamo bisogno di ricordarci a lungo andare e che quindi dobbiamo sempre tenerne il controllo.

Anche la tecnologia può aiutarci, ma ricordate. La tecnologia, e lo smartphone soprattutto la mentalità italiana lo vede più come un semplice passatempo. Andandola ad utilizzare per essere più produttivi potrebbe portare a delle conseguenza molto importanti, come potrebbe essere quella di perdere la perseveranza nel fare una determinata azione, e questo è davvero molto importante.

Dare le giuste priorità

Esattamente. Dare le giuste priorità alle cose che dobbiamo fare durante la giornata è davvero molto importante. Questo ci da una mano ad effettuare una sorta di scaletta di quello che dobbiamo fare e ci permette di farlo in maniera più produttiva perché sono cose che abbiamo programmato di fare qualche giorno prima a “mente ferma”. E questo è davvero molto importante, perché il giorno prima, magari la sera, mentre non siamo nella mischia della giornata frenetica, abbiamo anche molta più calma.

Conclusioni

Il time management, c’è anche un libro a riguardo, vi da semplicemente dei consigli e non altro. Ma ricordate, siamo noi i padroni del nostro tempo, siamo noi a decidere come utilizzarlo e soprattutto con chi utilizzarlo. Quindi attenzione e tenete sott’occhio il tempo, perché è in un attimo che potrebbe sfuggirvi di mano.

Arrivederci, e statemi bene.

Adoro scrivere ed era da tempo che volevo mettere un progetto online tutto mio e fatto quasi interamente da me, programmazione a parte. Non è il miglior blog del mondo, sicuramente ci sono tanti di quegli errori che quasi non piacerà agli utenti, ma è un progetto mio dove sfogare le mie idee!
Articolo creato 11

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto